Sei qui
Home Page > Breaking ethology > Recensioni > Mente e cosmo: Perché la concezione neodarwiniana della natura è quasi certamente falsa

Mente e cosmo: Perché la concezione neodarwiniana della natura è quasi certamente falsa

mente e cosmo

Mente e cosmo: Perché la concezione neodarwiniana della natura è quasi certamente falsa
Thomas Nagel
Raffaello Cortina Editore, Milano
2015
ISBN 9788860307606
Pp. 135
Prezzo 16,00 €

 

 

Thomas Nagel, uno dei più eminenti filosofi contemporanei, è professore emerito di filosofia e diritto presso la New York University. Fra le sue opere più importanti ricordiamo Questioni mortali (1979). Recentemente ha pubblicato Secular Philosophy and the Religious Temperament: Essays 2002-2008 (2010).

Convinto del fallimento della concezione materialistica della natura, che non  spiega i tratti fondamentali del nostro mondo connessi con la mente (coscienza, intenzionalità, significato, valori), Nagel sostiene la necessità di rileggere l’intera storia dell’evoluzione assumendo la centralità dei fenomeni mentali e coscienti, governati da principi che, nella loro forma logica, sarebbero teologici piuttosto che meccanicistici. La visione riduzionistica del mondo, che pone la materia a fondamento di tutta la realtà, è ancora molto diffusa. Riconoscerne i limiti- rappresenta il primo passo nella ricerca di possibili alternative.

Recensione a cura di Sofia Calistri

Sofia Calistri
Sofia Calistri
Sono una componente della redazione che si occupa di inserire i contenuti di Roberto Marchesini all'interno di questo blog. Auguro a tutti Voi una buona lettura!
http://marchesinietologia.it

Lascia un commento

Top